Un lavoro a 4 zampe

Un lavoro a 4 zampe

“Un mestiere a 4 zampe che fa bene al corpo ed all’anima”

 

Gli animali sono facilitatori mediatori sociali e riducono lo spazio apatico, termini medici per dire che gli animali fanno stare meglio, specie le persone con disagio o disabilità fisiche e psichiche.

 

Non a caso l’uomo si circonda della loro compagnia e del loro ausilio dall’alba dei tempi.

 

Con Un lavoro a 4 zampe, proponiamo attività e progetti mirati all’inserimento lavorativo, ossia insegnare un mestiere alle persone che si trovano in uno stato di svantaggio/difficoltà, come ad esempio disabili, carcerati e tossicodipendenti.

 

Spesso si pensa che dopo l’età adolescenziale sia tutto in discesa e che le difficoltà di adattamento e sociali ormai siano finite, si pensa che con l’arrivo dell’età adulta sia tutto più equilibrato e che non si possano più fare degli errori, mentre a volte è proprio il contrario.

 

L’età adulta significa lasciare la propria famiglia, il proprio nido sicuro, prendersi più responsabilità e spesso non si è ancora in grado; l’età cronologica non va sempre di pari passo con la maturità dei singoli individui e questo porta inevitabilmente a scontrarsi con la legge o con la tossicodipendenza.

 

Con Un lavoro a 4 zampe, vogliamo dare la possibilità alle persone che  si trovano in un momento della loro vita di difficoltà, causate spesso dai loro errori, di ricredere in sé stessi, di riconquistare la propria individualità e autostima, di svegliarsi la mattina e guardare il giorno nuovo con occhi diversi, con occhi di chi sa che può rialzarsi e prendere in mano la propria vita e migliorarla.

Tutto questo grazie alla relazione con l’animale.

 

“Il cane possiede la bellezza senza la vanità. La forza senza l’insolenza.
Il coraggio senza la ferocia. E tutte le virtù dell’uomo senza i suoi vizi.”
Lord Byron

 

Vogliamo dare la stessa possibilità anche alle persone con disabilità psicosociale, perché imparino un nuovo mestiere che li renda indipendenti e soddisfatti di ciò che sono, imparando cosi ad accettare i propri limiti e ad utilizzare al meglio le proprie risorse personali attraverso la capacità di resilienza.

 

La persona che porta con sé una disabilità sia essa fisica o psichica, il detenuto o l’ex tossicodipendente  sono persone che si trovano in una situazione emotiva particolare dove si sentono sfiduciati, diffidenti, svantaggiati e non all’altezza di questa vita, spesso portano con loro i segni di una vita ai margini.

 

Curare un animale è un ottimo metodo per riacquistare fiducia in se stessi, per capire che la vita va preservata in ogni sua forma e non sprecata.

 

Nelle strutture che ospitano persone in particolari condizioni di svantaggio e difficoltà si sperimentano gli effetti positivi della pet therapy e alla stesso tempo si impara un mestiere.

 

Vogliamo promuovere l’occupazione, le abilità essenziali alla persona per partecipare attivamente alla vita nel proprio ambiente, per impegnarsi in attività soddisfacenti e gratificanti a livello personale e interpersonale, consentire di promuovere la partecipazione al contesto sociale e migliorare la qualità della vita. Attraverso il “fare”, la persona sviluppa competenze e autonomie che favoriscono il proprio ruolo sociale, la propria autostima e dignità, la salute psicologica e fisica. Imparare un mestiere è un attività fondamentale per l’identità, l’autoefficacia ed il senso di competenza dell’utente; gli permette di sentirsi utile per la società e occupare la giornata in modo intelligente.

 

L’essere impegnati rappresenta un bisogno primario per l’essere umano e un’attività svolta in maniera mirata ha degli effetti terapeutici.

 

Attraverso la relazione con il cane  l’utente comincia un percorso personale, lavorando su di sé e ne intraprende anche uno professionale che non si conclude, ma che può essere protratto nel futuro, nella vita di tutti i giorni.

 

Se hai bisogno di un percorso personalizzato leggi anche i progetti Emozioni a Cavallo, Domicilio a 4 Zampe e Autonomia a 4 Zampe

I progetti un Lavoro a 4 zampe saranno fondamentali quando partirà il Centro Killia.

Acconsentendo col tasto "Accetto" o proseguendo nella navigazione all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del nostro sito come definito nella relativa Cookie Policy Leggi Cookie Policy completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi