Animali in una famiglia Speciale

Animali in una famiglia Speciale

Il cane in aiuto per una persona speciale,  il cane assistente, il cane che ti porta la spesa e ti apre le porte, il cane che accompagna il bambino autistico nella socializzazione.

 

Il gatto che ti coccola e ti sostiene.

 

Un sogno che spesso tante famiglie fanno.

 

Un sogno che va fatto con il cuore ma soprattutto con la mente, con la consapevolezza che per avere un gran risultato la relazione deve nascere e crescere in modo costruttivo ed istruttivo.

 

Grazie all’aiuto dell’équipe multidisciplinare si può, in base alle singole esigenze di una famiglia con bisogni “speciali”, valutare quali siano gli effetti beneficiali della convivenza con un animale e quali obiettivi  si possano raggiungere.

 

L’équipe vi seguirà nel percorso per adottare il vostro animale, nella sua crescita educativa ed istruttiva, aiutandovi a trarre giovamento relazionale e pratico nella quotidianità.

 

Ma vi aiuterà anche a scoprire quali doti possiamo far nascere da una relazione già presente.

 

Con una corretta scelta adottiva ed un percorso mirato il cane può imparare ad aprire le porte, raccogliere qualunque oggetto, svolgere semplici esercizi cognitivi anche in collaborazione con il suo referente umano e speciale, aiutandolo nel suo percorso riabilitativo della mente o del corpo.

 

Adozione

Ogni animale alla persona giusta ed ogni persona all’animale giusto.

 

La scelta dell’animale idoneo è sempre importante, ancora di più in caso di disagi sociali, disabilità fisica e/o psichica. Per ottenere il meglio dalla relazione con il proprio animale bisogna innanzitutto trovare il binomio corretto.

 

Non si escludono cani/gatti/o altri animali meticci, di razza, di famiglia, del canile o di un allevamento, l’importante  è una corretta valutazione comportamentale e sanitaria, tale da garantire le condizioni ricercate.

 

Es. in caso di una famiglia che svolge affidi di bambini con difficoltà è consigliata la ricerca di un cane di taglia media che abbia già un carattere formato e stabile.

 

Es. in caso di una persona con disabilità fisica può essere indicato un cucciolo di taglia piccola-media che segua un percorso educativo insieme al suo proprietario.

 

Es. in caso di una coppia di anziani con difficoltà nelle autonomie è consigliata l’adozione di un gatto nato in un ambiente familiare.

 

Percorso educativo-istruttivo

Il percorso è mirato in particolare al mondo cane, anche se non si escludono attività con conigli, gatti e porcellini d’india.

 

Le basi del percorso sono identiche a quelle di una situazione classica di crescita pedagogica equilibrata del proprio animale. Tutto il progetto è seguito da figure professionali compatibili al tipo di handicap del fruitore per avere sempre chiari gli obiettivi specifici.

 

Il percorso “Un animale in famiglia” può proseguire con i progetti Domicilio a 4 zampe o Autonomia a 4 zampe

Acconsentendo col tasto "Accetto" o proseguendo nella navigazione all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del nostro sito come definito nella relativa Cookie Policy Leggi Cookie Policy completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi